Monday, 24 November 2014

totally addicted


è inutile resistere... lo sapevo... non c'è più speranza...
sono Totally Addicted al mio nuovo telefonino.
maledizione...
non ne avevo dubbi!!!
é troppo divertente...


ricordo a chi se ne fosse dimenticato, che il mio numero spagnolo continua ad essere +34 626651196

chau

il sogno di stanotte

stanotte ero in una città buia, piovosa. di fianco a una grande strada umida, periferica. un sacco di macchine parcheggiate. non si vedeva nessuno. insegne al neon di grandi supermercati invernali.
io ero in macchina con qualcuno poco prima ed ero sceso, gli altri probabilmente erano entrati da qualche parte a comprare qualcosa.
io mi ero allontanato un poco ed ora decidevo di tornare con una vaga sensazione di saper la strada ma di essermi allo stesso tempo perso.
iniziavo dunque a correre, non per fretta, né per ansia, ma perchè avevo le energie per farlo.
la potenza della mia corsa era impressionante, mi sentivo forte e fiducioso. cominciavo ad attraversare le corsie senza guardare (rischiando un poco, ma non c'era nessuno) e la mia corsa era una cavalcata che entrava in competizione con quella delle macchine (che non si vedevano, ma c'erano).
le traiettorie per curvare erano leggermente più ampie del previsto perchè la mia velocità era impressionante e anche per fermarmi, nel punto in cui credevo ci potesse essere la macchina con i miei amici, dovevo rallentare con forti passi pesanti per rallentare il motore del mio corpo.
dei miei amici, neanche l'ombra.
neanche l'ombra di nessun essere vivente.
periferia, asfalto bagnato, macchine parcheggiate al buio e luci al neon.
non so dov'è la nostra vettura.
...e io, solo, che mi sento forte.
forte con una sensazione fisica
una solidità muscolare.
una interezza.
una integrità.

questo sogno rappresenta abbastanza bene come mi sento in questo periodo.
energia controllata, potenziale solido.
allo stesso tempo solo e praticamente perso.
però senza paura. senza ansie.
e i miei amici so che sono con me.

le metafore dei sogni sono delle creazioni geniali.

Sunday, 9 November 2014

la terra (com-)promessa

beh...
ritornato da 3 settimane in israele/palestina e di colpo si passa dall'estate all'inverno.
che roba sto posto della terra... che complessità, che varietà, che interessante.
un vero crocevia di storia, popoli, culture, religioni, con tutte le parti belle e brutte di un incontro/scontro così incredibile.
è davvero un paese (o due?) che sfida ogni possibile classificazione.
vale la pena, devo ammettere, andare a vedere con mano, per capirci qualcosa (o per non capirci più niente).
è una specie di versione geografica delle realtà della fisica quantica in cui vari stati potenziali possibili della realtà si materializzano insieme simultaneamente.
ecco.
insomma, non basterebbero 10 pagine di tentativi di spiegazione per riuscire a trasmettere le mie riflessioni su questa realtà di cui davvero è complesso trarre delle conclusioni oggettive e su cui, ad ogni modo, una vita di osservazioni forse non basterebbe a renderla chiara.
anzi, forse più ci stai, meno capisci.



ad ogni modo, sospendendo la questione del conflitto e del genocidio, che aprirebbe capitoli troppo lunghi e complessi, diciamo che la mia permanenza è stata davvero meravigliosa. la gente che ho trovato o reincontrato mi ha proprio fatto sentire bene, a casa, benvenuto.
intanto ho rivisto Doron e Ahmad dai tempi dell'università!!
che spettacolo!!
e poi Arik, direttamente dai tempi del viaggio longobardo, l'estate scorsa. e la famosissima Barbara shel Giovanna Shel Arimon shel Rimon!!
poi Tony, il cliente dell'HP, simpaticissimo e nuove conoscenze come Noa, Ahuvit, Diana.
tanta gente, tutta ospitalissima, tutti che facevano a gara per viziarmi e per farmi vivere delle belle esperienze! grazie!!


in pochi giorni ho visto Tel Aviv e dintorni, Gerusalemme, mar morto, Eilat, il deserto del Nagev, territori palestinesi a Taybe e Turkarem, Nili, il mar rosso, Motza, Cesarea, Zichron Yaakov, insomma... un sacco di posti!
sono anche stato al Weizmann Institute dove avevano esposto la mia mappa della pengea politica, incredibile.
insomma di tutto e di più!
e il cibo delizioso e la temperatura ancora estiva hanno reso ogni cosa ancora meglio!


insomma, davvero un bel regalo, una bella sorpresa.
e pensare che neanche sapevo di avere cosí tanti amici e contatti da andare a (ri)trovare nella terra (com)promessa!
bene, e adesso, ritornato a barcellona.
vita normale. autunno inoltrato. lavoretti qua e là, famiglia arimonica e amici in generale, settimane di traduzioni.
tutto sotto controllo insomma.
un saluto a tutti
e... andate a visitare palestina/israele!
ne vale la pena!
ciao


Friday, 7 November 2014

qisarya


el lugar del entierro de un recuerdo.
las ruinas de lo que fue una maravillosa ciudad.
ruinas.
el mar limpio.
el mediterraneo.
olas dulces que borran los restos del pasado.
y el horizonte que mira a oeste.
eternamente mirando el ponerse del sol.
el fin rojo de la luz del dia.

Saturday, 18 October 2014

new entry en casa Arimon

finalmente llegó!! 
la nueva biblia de la república de Arimon!
SURVIVAL - de Anthony Greenbank!
un imprescindible clásico de la idiotez humana! un resumen de todas las estupideces más tontas que se le puedan ocurrir a cualquier uno! Survival es un manual de sobrevivencia mítico que ya nos había acompañado en el viaje a Croacia y que Pippo había recibido de las manos de un arcángel durante una visión mística divina!
y ahora tenemos una copia en casa!!


esta genialidad de libro nos ayudará a salvarnos de tiburones y guerras nucleares, de los agentes secretos, de luchas contra osos polares y también de los extraterrestres! es fantástico!
cualquier situación está descrita perfectamente, así que nos podremos defender de locos perdidos que se presenten por casa, de accidentes de carreteras, de gente que te persigue descalza por las calles por la noche...
pero también nos ayudará en cosas más prácticas en nuestra república de Arimon, como defendernos de decepciones amorosas, universitarias o laborales, calderas que se rompen, mudanzas agresivas, enanos maléficos desnudos, invasiones de pequeños caballos rosas de peluche y también protegernos de macumbas y de mil-bolas-de-luz de maldades rabiosas, gratuitas y patéticamente innecesarias.
y quizás también de algún resfriado! jaja
pues, estamos a salvo, de bastante cosas, diría! jaja
gracias Anthony Geenbank!
aplicaré tus consejos de sobrevivencia en Israel de aquí a unos días!
olé

Wednesday, 15 October 2014

PREPARANDO MALETAS

acabo de volver de Cerdeña, isla realmente maravillosa, y en seguida deshago las maletas y me preparo para mi vida normal:
primero, la novedad: la mágica convivencia con Davidoh l'Impavidoh! super hermano en su proceso de conquista de Barcelona! nuestro joven héroe está todavía muy concentrado en su trabajo econométrico, con pocas salidas de fiesta y muchas horas de estudio. siempre intento convencerlo que no hay que ser responsable ni hay que trabajar mucho! pero no me escucha! jaja
pero, en serio: es un gran regalo tener mi hermanito aquí en casa!
luego hay la estabilización de las nuevas dinámica de los arimoners: Gio y su hombre Matías (yesssss!), Irene en su espera del part-time en el trabajo y sobretodo las actividades muy duras para gestionar la salida de Pablo de casa. difíciles en este momento principalmente por lo que tiene que ver con sus padres que nos generan realmente unas tensiones importantes. como hacer la vida imposible a la gente...
y luego, claro, muchas más cosas: el trabajo constante de traducciones que me ocupa el cerebro, la lucha constante para no ceder a la rabia cada vez que pienso en mi historia con Paula, y sobretodo lo que pasó después, y el poco sueño que conseguí regalarme durante todo este período.
todas estas actividades físicas, mentales y emotivas, me llevaron a la conclusión que era el momento de conseguir finalmente el manual de sobre vivencia de Anthony Greenbank: Survival! una obra de arte de la estupidez humana que fue una biblia en los tiempos del No-Paris-Mai.
ya lo tengo! solo es necesario ir a recogerlo en la oficina de Correos!!! yesss!
Pues ya está.
ya todo estaba en sus carriles rutinarios para empezar un nuevo periodo en Barcelona, preparándome a la llegada implacable del otoño.... y en cambio, zaaaaaaaaaaak: haz tus maletas de nuevo!
el martes ya es hora de viajar a Israel!!



alli me quedo hasta el 7 de noviembre, gracias al trabajo de traducciones simultaneas, y el meteo dice que la temperatura en la zona de momento es de 30 grados! así que nada de otoño melancólico en Barcelona, noooo! vamos a visitar un nuevo país del mediterráneo oriental!
y qué país!
imposible, de momento, tener ideas preconcebidas, con todo lo que implica este lugar de maneras diferentes y controvertidas.
vamos a tocar con mano!
y a lo mejor, mira... se apunta también Giovanna! jaja! arimoners everywhere!

pues nada:
vamos a sacar de nuevo las maletas.
a volar!

Saturday, 4 October 2014

GRANDE SARDEGNA!



Eccomi di ritorno da una incredibile settimana sarda!
io in Sardegna non ci ero mica mai stato!
ma perché non c'ero mai stato?!?!
la Sardegna è fabulotica e splendidosa! è un'isola che è davvero un mondo! e soprattutto... è grande! anzi più grande!
è più grande soprattutto nel senso che puoi girare ore e ore in macchina passando da spiagge bellissime, incontaminate a montagne altissime, da grotte profonde a fiumi selvaggi, da villaggi archeologici persi nel bosco a paesini rivoluzionari decorati con bellissimi murales, tutto nel raggio di 50 km. ma non ore e ore in macchina nel senso che si continua ad andare avanti e indietro all'interno dei 50 km, intendo dire che ti sposti ore e ore da uno scenario incredibile all'altro e poi scopri che tutto quel tragitto, quegli scenari diversissimi, quei mondi sovrapposti e selvaggi, sono misteriosamente all'interno di 50km nella mappa geografica.
non so se avete capito la sottigliezza... insomma, sono convinto che ci sia un complotto geografico contro la sardegna e che in realtà 50km sardi corrispondano a 200km nel resto del continente! è l'unica spiegazione possibile!


alla fine la settimana si è giocata tutta tra Alghero e Orosei, soprattutto quest'ultima località, scelta da Amaranta come sede delle sue azioni internazionalistiche universali. Amaranta ha da quasi un anno una casa presso la riva del fiume che passa per Orosei e quindi gli amici Rox, Simo e Vicent avevano deciso di proiettarsi verso quest'isola magica per visitare Amaranta e gioire di qualche giorno di vacanza.
Risulta che, a sorpresa, anche io, di colpo, quasi per magia, mi sono materializzato all'interno della spedizione e devo dire che è stato proprio una bella sorpresa!
che meraviglia!!


il clima dell'isola ci ha davvero premiato con giornate estive e bellissime ed è stato davvero divertente stare con questi fantastici amici durante questi giorni.
tra l'altro, ho scoperto, avevo proprio bisogno di una pausa dalle preoccupazioni che mi stavano attanagliando in questo ultimo periodo, insomma, davvero una gran bella vacanza a sorpresa!


adesso sono tornato ad Arimon, Barcellona. 
e sono tornato anche con la mia famiglia elettiva Arimónica!
intanto, un'altra bella sorpresa: Davidoh l'Impavidoh è sempre più insediato in città e comincia a prendere gran bei voti nel master dell'Università Autònoma di Barcelona, questo rende tutto più disteso.
e poi si ricomincia anche la vita normale con qualche gestione complicata: l'uscita di un coinquilino e il giro di stanze, qualche piccolo problema tecnico di vita domestica e un po' di pioggia. 
una nuova settimana di lavoro, la prossima, rende cortissimo il mio tempo per vedere Daria con il suo pargoletto Corrado in visita per pochi giorni e Matteo, il neonato figlio di Franco e Laura! olè!
ma vabbè, ce la farò!
e pulirò anche il bagno! lo prometto! hehe.

nel frattempo un'altra bellissima esperienza è stata vissuta! viva la Grande Sardegna!
viva gli amici e viva la family!
e allora, viva anche me! 
viva tutto insomma!
VIVAAAAAA!